COSA PUÒ SUCCEDERE SE I NOSTRI DATI FINISCONO NELLE MANI SBAGLIATE?

CHE DANNI CHE PUÒ FARE UN MALINTENZIONATO CON I NOSTRI DATI?

Internet è un mezzo d’elezione per ricevere e fornire conoscenza, sotto forma di informazioni. 

Quando l’oggetto di queste informazioni sono i nostri dati personali e sensibili dovremmo fare molta attenzione con chi e per quali utilizzi li stiamo concedendo e scambiando.  

Spesso invece li forniamo senza nemmeno leggere le condizioni d’uso o domandarci se i canali che stiamo utilizzando sono sicuri. Semplicemente accettiamo e andiamo avanti oppure, con la medesima leggerezza, rendiamo pubbliche informazioni che riteniamo innocue. 

Sono proprio questi i comportamenti che di fatto contribuiscono ad aumentare esponenzialmente il rischio che i nostri dati finiscano nelle mani sbagliate.

Certo, ottenere una completa privacy online è difficile, se non addirittura impossibile, ma dobbiamo entrare nell’ottica che i nostri dati personali vanno protetti esattamente come si fa con la propria casa quando la si dota di un sistema d’antifurto che, si sa, non elimina definitivamente la possibilità che sia violata, ma senz’altro la diminuisce sensibilmente. 

Prevenire è sempre meglio che curare, giusto? 

I malintenzionati che vogliono derubarci esistono anche nel Web e i rischi che si corrono nel momento in cui dovessero entrare in possesso dei nostri dati sono molteplici e tutt’altro che irrilevanti. 

 

Vediamo assieme i principali.

FURTO D’IDENTITA’

Il furto di identità è uno dei principali motivi per cui dovremmo convincerci, in via definitiva, che proteggere i propri dati personali è importante. Chi ce li sottrae potrebbe ad esempio usarli per prosciugare il nostro conto in banca oppure accedere ai nostri vari account o crearne di falsi a nostro nome. 

ESTORSIONI 

I dati molto personali, come possono esserlo ad esempio le foto che ci ritraggono in momenti d’intimità, se condivisi con superficialità o non protetti adeguatamente nei propri dispositivi, potrebbero essere usati per estorcerci denaro o altro. 

FURTI VERI E PROPRI 

La pubblicazione di programmi di viaggio o foto che mostrano dove ci troviamo in un dato momento può facilitare il lavoro dei ladri che vogliono svaligiarci la casa. 

PERDITA DI CONTROLLO 

È importante fare attenzione ai dati che scambiamo. Una volta condivisa online un’informazione personale ne perdiamo quasi sempre il controllo. Non possiamo sapere, ad esempio, come potrebbe essere usato il numero di telefono che abbiamo inserito in un’applicazione, oppure l’email condivisa con un sito. 

Ma quante persone pensano concretamente a tutte queste pesanti conseguenze? La risposta purtroppo è: non abbastanza.

Come se non bastasse, non ci sono solo i malintenzionati a cui dobbiamo prestare attenzione. Alle nostre informazioni ambiscono anche tutte quelle aziende che producono software e che sanno bene quanto sia remunerativo trarre profitto dai dati dei propri clienti. 

Ogni giorno, tramite delle Intelligenze Artificiali sempre più efficienti nell’elaborare in pochi istanti milioni di informazioni raccolte dalla nostra navigazione nel Web, siamo costantemente sottoposti a sguardi indiscreti di perfetti sconosciuti, con tutti i problemi che ne possono derivare. 

In futuro, oltre alla semplice navigazione nel Web, saremo sempre più circondati da dispositivi intelligenti collegati in rete in grado di raccogliere informazioni su di noi attraverso fotocamere e microfoni. Queste apparecchiature, se hackerate, potrebbero essere usate per spiarci e raccogliere informazioni a nostra insaputa. Diventa quindi sempre più importante scegliere con estrema cura le tecnologie di cui ci si vuole avvalere.

La tecnologia si sta evolvendo molto velocemente e noi dobbiamo stragli al passo, non solo per imparare a fruirne, ma anche capire come difenderci da essa.

Informarci sui rischi che si corrono utilizzando il Web e dotarci dei giusti strumenti per prevenirli sono azioni dalle quali non possiamo più esimerci.

Condividi:

Facebook
LinkedIn

Articoli collegati